Attività politica

 

       Bartolomeo Giachino                                           

Sono soddisfatto che la mia protesta abbia indotto il Sindaco Fassino a incontrare i sindacati della L'Oreal ma per me è decisamente più importante convocare l'azienda.

Se fossi stato ascoltato quando lanciai l'allarme mesi or sono forse si poteva fare di più e meglio. Capisco le esigenze delle aziende ma voglio far notare che in un altro caso importante come la Whirlpool a fronte di un atteggiamento determinato da parte degli Enti Locali e del Governo l'azienda ha rivisto i suoi progetti originari.

È quello che lamentiamo per la L'Oreal come in altri casi di aziende che hanno lasciato Torino come la Direzione Generale della Telecom, come per Axa, come per la Roto o come per i lavoratori ex Loquendo (Telecom) ora Nuance.

In ogni grande Città europea le Amministrazioni locali fanno ponti d'oro alle aziende che vogliono investire e difendono con le unghie e i denti le aziende che invece vogliono delocalizzare. 

Ieri di fronte a un importante imprenditore che a Torino occupa 500 persone e che è rimasto allibito alla notizia relativa a un'altra importante azienda che lascia la nostra Città, mi son detto ma se questo amico non vede un intervento deciso del Sindaco, un domani, a fronte di esigenze diverse del suo gruppo, si sentirà legittimato a non considerare vincoli sociali ed economici con la Città nella quale è nato e cresciuto il suo gruppo? 

GIACHINO (F.I.): LE GIUNTE DI SINISTRA TRA QUESTIONE MORALE E PERDITA DI CAPACITA' PROPULSIVA. È ORA DI CAMBIARE.

Intervenendo a una riunione dei Club Forza Silvio di Torino Mino Giachino ha affrontato il tema della questione morale delle Giunte di sinistra.

La questione morale, delle firme false viene gestita in modo irresponsabile dal Pd piemontese. Da un lato c'è chi spera che il Tar dia ascolto al Prof. Barosio e quindi non tenga conto delle paginate e paginette di interviste, dichiarazioni virgolettate, interrogatori dove Dirigenti del PD torinese, non simpatizzanti, hanno affermato come molte cose non siano state fatte bene, di firme false, di presenze contemporanee in più posti... Insomma cose gravissime, molto di più delle mutande verdi o delle firme di una lista minore come quella di Giovine. Dall'altro lato i quadri locali e periferici, l'anima del partito, che scandalizzata ogni mattina si fa il fegato grosso leggendo gli ultimi scarichi di responsabilità.

La questione morale ovviamente non tocca solo il Pd torinese ma Roma, Ischia, Sicilia, Calabria... A tutto ciò si aggiunga il venir meno della spinta propulsiva delle Giunte di sinistra cui una parte degli interessi delle grandi Città aveva affidato la guida delle Città. Ora è evidente che questa spinta propulsiva si sia persa o spenta. Fassino non ha ancora confermato la ricandidatura, Pisapia a Milano ha già detto che non si ripresenta, a Roma Renzi spera che Marino si faccia da parte, De Magistris a Milano si è salvato dalla legge Severino per un... pelo.

Intanto il Paese non riparte e la questione sociale è sempre più pesante.

GIACHINO (F.I,): La legge Severino una legge ad personam contro Berlusconi?

Dopo Demagistris ora De Luca. Una domanda semplice: la Legge Severino è stata fatta ed applicata solo "ad personam" contro Silvio Berlusconi?
Io penso che l'età conservi la "coscienza" e allora stasera prima di andare a dormire la Prof.ssa Severino, il Presidente Napolitano, Angelino Alfano, Schifani, salito alla presidenza del Senato solo per grazia di Berlusconi, e tanti altri si porranno una domanda? Si sentiranno a posto con la loro coscienza?
Malgrado l'età conservo una certa dose di ingenuità e mi chiedo com'è possibile che un ragazzo, mai eletto, come Matteo Renzi possa essere così cinico da gestire la vicenda De Luca in quel modo?
Se Andreotti lo chiamavano Belzebù questi come li chiameremo?
Eppure Silvio Berlusconi a Pratica di Mare aveva portato a dialogare senza diffidenza la NATO e la Russia, un rapporto che se ci fosse oggi avrebbe evitato l'esplosione e la crescita dell'Isis con tanti morti orrende.
Stamane ero in un Centro Anziani e il Signor Angelo quando gli ho detto che sono un amico di Berlusconi si è commosso e mi ha detto "è l'ultimo che ci ha aumentato la pensione".
Senza Berlusconi in Parlamento il Paese ci ha perso.

MANIFESTAZIONE NO TAV / GIACHINO (F.I.): I NO TAV ANCORA UNA VOLTA CONTRO LA VAL DI SUSA E CONTRO IL LAVORO.

VIOLENZE INACCETTABILI. SOLIDARIETÀ ALLE FORZE DELL'ORDINE.

I No Tav, con una manifestazione meno partecipata, con un gruppo di 50 non violenti, hanno assurdamente dato il benvenuto ai turisti che intendono trascorrere le vacanze estive in una delle più belle Valli del nostro Paese con una manifestazione contro il cantiere dell'opera simbolo del futuro del nostro Paese.

Latitanti i Sindaci No Tav, forse perché presagivano la violenza, gli interlocutori a guidare una protesta antistorica e ormai minoritaria, il pensionato bancario d'oro Alberto Perino, che non ho visto la scorsa settimana alla manifestazione a favore dell'aumento delle pensioni minime, Lele Rizzo il leader dei Centri Sociali torinesi e i grillini.

Le violenze assurde di 50-60 vestiti di nero contro il cantiere che vuole tenere dentro il futuro degli scambi commerciali e turistici il nostro Paese trovano appoggio ormai solo nei 5 Stelle e in un atteggiamento sempre più ambiguo del Pd cui aderiscono molti amministratori locali No Tav.

Mentre gli svizzeri vogliono raddoppiare il tunnel ferroviario del Loetscberg che affiancherà l'altro corridoio ferroviario del Gottardo, due tunnel che taglierebbero fuori dai traffici proprio Torino e la Val Susa, in Val di Susa i No Tav si oppongono alla TAV, un tunnel gemello di quello del Gottardo.

Trasporti e logistica - Un motore di sviluppo da rilanciare

Trasporti e Logistica sono la terza filiera del nostro Paese, valgono oltre il 10% del PIL italiano e occupano quasi 1 milione di persone. A causa della carenza di infrastrutture e a causa di una organizzazione da riformare oggi la logistica italiana è meno competitiva di quella olandese o tedesca e incide del 20% in più' sui costi del nostro sistema produttivo. Rilanciare la logistica e i trasporti come fattore di competitività e crescita è l'impegno dell'ex sottosegretario ai trasporti.

Leggi tutti gli articoli su Trasporti e logistica

Economia e lavoro a Torino e in Piemonte

Torino e il Piemonte culla della industria e dello sviluppo economico del nostro Paese da anni crescono meno della media nazionale. Torino oggi è al primo posto per disoccupazione giovanile e per numero di cassaintegrati. GIACHINO che per primo nel 2008 lanciò l'allarme inascoltato da Fassino e Chiamparino, prosegue nel suo impegno. Dopo aver fatto la battaglia per porta a Torino l'Authority dei trasporti e perché l'Aeroporto di Torino non venisse declassato dal Governo Renzi ora si batte per la Tav, per il Terzo Valico e per riportare a Torino il Salone dell'Auto e della Tecnica.

Leggi tutti gli articoli su Economia e lavoro

Sicurezza stradale - Un impegno per la vita

L'Italia nel 2002 era al primo posto per incidenti e mortalità sulle strade (7.000 morti). Con due leggi del Governo Berlusconi, la Patente a punti del 2003 e la riforma del Codice della Strada del 2010 incidenti e morti sono dimezzati sino ai 3.200 del 2014. GIACHINO che ha seguito per conto del Governo a Berlusconi l'ultima riforma del Codice (legge 120/2010) prosegue il suo impegno a favore della vita è della sicurezza dei cittadini e degli automobilisti.

Leggi tutti gli articoli sulla Sicurezza stradale

Autotrasporto

E’ mia convinzione la necessità di una politica industriale del trasporto merci che lo strutturi maggiormente e lo renda competitivo a livello nazionale ed europeo, una politica che rilanci la crescita economica, sviluppi l'efficienza logistica e aumenti la domanda di trasporto per il sistema trasportistico italiano.

E una politica industriale del settore sarà tanto più forte quanto più sarà unito il mondo associativo e migliore il rapporto con la committenza.

Leggi tutti gli articoli sull'Autotrasporto

 

Piano Nazionale della Logistica

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - I edizione

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - II edizione

@MinoGiachino

Foto - Interviste - Video