Home

 

       Bartolomeo Giachino                                           

Lettera aperta ai NOTAV : 
GIACHINO: Oggi e Domani Manifestate pacificamente.
Rivendichiamo Insieme che i lavori vadano ad aziende e lavoratori piemontesi.
 
Carissimi Sandro Plano e Alberto PERINO,
 
Dopo vent’anni di lotte sulla TAV, vent’anni che hanno coinciso con la più bassa crescita economica del Paese e con una crescita ancora più bassa per il Piemonte, a modo suo il Prof. CONTE, un Premier scelto da una forza politica per cui hanno votato molti No TAV , ha preso una decisione  che ora verrà ratificata dal Parlamento.
Ciò che ha detto Conte non piace a Voi ma neanche del tutto a Noi.
Dobbiamo prenderne atto sapendo che quest’opera così discussa verrà realizzata per metà a carico dell’Europa che avendo aumentato il mese scorso il suo contributo economico ha ridotto sensibilmente la spesa per lo Stato Italiano.
I lavori porteranno lavoro per le imprese e per i lavoratori e Voi sapete quante imprese e quanti lavoratori aspettano con ansia la ripresa delle attività. 
Impegnamoci  insieme a far sì che i lavori vengano assegnati  il più possibile a imprese e lavoratori piemontesi come si sta facendo al Terzo Valico.
Sapete quanta speranza hanno coloro che sono disoccupati e le loro famiglie. I figli di chi troverà lavoro nel cantiere benediranno lo sblocco dei bandi e scacceranno dalla testa l’idea di essere figli di un Dio minore.
Ecco perché , anche in nome della grande  amicizia che ci legava a Carlo RAVETTO , Vi chiedo di impegnarvi a far sì che sia oggi che domani non vi siano violenze. 
Avete tutto il diritto di manifestare la vostra contrarietà ma lo potete fare meglio senza violenze di alcun tipo soprattutto ai ragazzi italiani che hanno scelto come proprio impegno quello di garantire la sicurezza a tutti noi.
So che in questi anni sono stati fatti tanti errori che tra l’altro hanno fatto perdere tempo prezioso. 
Apriamo una “fase nuova”e impegnamoci tutti insieme per la ripresa della economia, del lavoro e per il rilancio della Valle di Susa che soprattutto in Bassa Valle sta vivendo una situazione economica e sociale difficile...
Mille grazie della attenzione,
Mino GIACHINO 
SILAVORO SITAV 
335.6063313

Trasporti e logistica - Un motore di sviluppo da rilanciare

Trasporti e Logistica sono la terza filiera del nostro Paese, valgono oltre il 10% del PIL italiano e occupano quasi 1 milione di persone. A causa della carenza di infrastrutture e a causa di una organizzazione da riformare oggi la logistica italiana è meno competitiva di quella olandese o tedesca e incide del 20% in più' sui costi del nostro sistema produttivo. Rilanciare la logistica e i trasporti come fattore di competitività e crescita è l'impegno dell'ex sottosegretario ai trasporti.

Leggi tutti gli articoli su Trasporti e logistica

Economia e lavoro a Torino e in Piemonte

Torino e il Piemonte culla della industria e dello sviluppo economico del nostro Paese da anni crescono meno della media nazionale. Torino oggi è al primo posto per disoccupazione giovanile e per numero di cassaintegrati. GIACHINO che per primo nel 2008 lanciò l'allarme inascoltato da Fassino e Chiamparino, prosegue nel suo impegno. Dopo aver fatto la battaglia per porta a Torino l'Authority dei trasporti e perché l'Aeroporto di Torino non venisse declassato dal Governo Renzi ora si batte per la Tav, per il Terzo Valico e per riportare a Torino il Salone dell'Auto e della Tecnica.

Leggi tutti gli articoli su Economia e lavoro

Sicurezza stradale - Un impegno per la vita

L'Italia nel 2002 era al primo posto per incidenti e mortalità sulle strade (7.000 morti). Con due leggi del Governo Berlusconi, la Patente a punti del 2003 e la riforma del Codice della Strada del 2010 incidenti e morti sono dimezzati sino ai 3.200 del 2014. GIACHINO che ha seguito per conto del Governo a Berlusconi l'ultima riforma del Codice (legge 120/2010) prosegue il suo impegno a favore della vita è della sicurezza dei cittadini e degli automobilisti.

Leggi tutti gli articoli sulla Sicurezza stradale

Autotrasporto

E’ mia convinzione la necessità di una politica industriale del trasporto merci che lo strutturi maggiormente e lo renda competitivo a livello nazionale ed europeo, una politica che rilanci la crescita economica, sviluppi l'efficienza logistica e aumenti la domanda di trasporto per il sistema trasportistico italiano.

E una politica industriale del settore sarà tanto più forte quanto più sarà unito il mondo associativo e migliore il rapporto con la committenza.

Leggi tutti gli articoli sull'Autotrasporto

 

Piano Nazionale della Logistica

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - I edizione

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - II edizione

@MinoGiachino

Foto - Interviste - Video