Home

 

       Bartolomeo Giachino

Le scelte strategiche di Castellani, Chiamparino e Fassino non sono premiate dai dati perché anche se cresciute di molto, turismo e cultura da soli non frenano il declino della Città .
19 rapporti , quelli della Fondazione Rota, molto inascoltati cosi Torino ha continuato a declinare e non riesce ad uscire dal labirinto Il rapporto ROTA che analizza i problemi e le strutture di Torino da anni , anche se inascoltato , svolge una funzione importantissima e cioè quella di tratteggiare una specie di Bilancio competitivo e sociale della Città. 
Per una Città che ha presentato 3 Piani decennali ma non ha mai presentato un Rendiconto sui risultati economici e sociali , dovrebbe essere il massimo, perché come postula la Legge del Principe De Curtis “e’ la somma che fa il totale “.
Invece no. 
E’ un lavoro che chi ha amministrato aziende  e’ abituato a fare ogni mese per poter intervenire laddove i dati indicano cali del risultato. Qui forse inebriati dagli applausi o da giudizi troppi tifosi di certa stampa non si è mai fatto.
Anche stamani la Appendino e Chiamparino non hanno voluto fare questo esercizio fondamentale per la comprensione della bontà delle Amministrazioni. 
Solo Chiamparino , trascinato da una mia interruzione, ha detto che la Città nelle graduatorie con le altre Città si trova sempre in una posizione piuttosto bassa,
Senza avere in testa il suo Bilancio effettivo , la Città in questi anni ha ceduto , senza far nulla Centri Direzionali , i luoghi della innovazione , a Milano .
Così negli ultimi dieci anni Torino ha perso 10 punti di PIL e si vede di volta alcune delle sue eccellenze rubata  da Milano.
Mentre Bologna, ben collegata al mercato globale ,  cresce agli stessi ritmi di Milano e non cede sue attività’ ad altri. 
Torino senza la TAV si trova come diceva Cavour in una condizione di periferia relativa ed e condannata a cedere via via le sue realtà più innovativa..
Una Città con un terziario poco competitivo e non in grado di attrarre investimenti dall’estero perché bloccata nei suoi collegamenti col mercato globale.
Un rapporto purtroppo inascoltato negli anni cosi Torino continua a declinare e non riesce ad uscire dal labirinto.
Torino si trova in un labirinto ma nella parte più bassa .
TORINO CONTINUA A SCENDERE NELLE POSIZIONI e le sue Amministrazioni sono inadeguate a rilanciarla.
Anche nel Terziario dice il Rapporto la qualità e’ piu bassa . 
Il Dibattito, salvo l’intervento applauditissimo del banchiere Camillo Venesio,  e’ stato sotto tono e anche irriguardoso verso quella metà della Città che è stata penalizzata dalla crisi e dal declino e oggi non è mai stata citata una volta . 
A questo proposito vorrei chiedere ai vertici delle Fondazioni Bancarie della nostra Città che negli anni hanno fatto importanti interventi a favore della Citta’ se non si sono mai posti la domanda sulla efficacia anticiclica dei loro interventi.
Dopo aver ascoltato la presentazione e il dibattito avverto che, siccome nella economia globale non si può star fermi , senza la TAV e il collegamento all’Europa e alla Via della Seta , Torino continuerà a perdere pezzi a favore di Milano o di Genova.
Per questo e’ essenziale cambiare le Amministrazioni perché ne il PD ne tantomeno i 5 Stelle non sono in grado di rilanciare economia e lavoro.
 
Mino GIACHINO , già Sottosegretario di Stato ai trasporti.
335.6063313
Seguimi su FB e su www.giachinobartolomeo.it

Trasporti e logistica - Un motore di sviluppo da rilanciare

Trasporti e Logistica sono la terza filiera del nostro Paese, valgono oltre il 10% del PIL italiano e occupano quasi 1 milione di persone. A causa della carenza di infrastrutture e a causa di una organizzazione da riformare oggi la logistica italiana è meno competitiva di quella olandese o tedesca e incide del 20% in più' sui costi del nostro sistema produttivo. Rilanciare la logistica e i trasporti come fattore di competitività e crescita è l'impegno dell'ex sottosegretario ai trasporti.

Leggi tutti gli articoli su Trasporti e logistica

Economia e lavoro a Torino e in Piemonte

Torino e il Piemonte culla della industria e dello sviluppo economico del nostro Paese da anni crescono meno della media nazionale. Torino oggi è al primo posto per disoccupazione giovanile e per numero di cassaintegrati. GIACHINO che per primo nel 2008 lanciò l'allarme inascoltato da Fassino e Chiamparino, prosegue nel suo impegno. Dopo aver fatto la battaglia per porta a Torino l'Authority dei trasporti e perché l'Aeroporto di Torino non venisse declassato dal Governo Renzi ora si batte per la Tav, per il Terzo Valico e per riportare a Torino il Salone dell'Auto e della Tecnica.

Leggi tutti gli articoli su Economia e lavoro

Sicurezza stradale - Un impegno per la vita

L'Italia nel 2002 era al primo posto per incidenti e mortalità sulle strade (7.000 morti). Con due leggi del Governo Berlusconi, la Patente a punti del 2003 e la riforma del Codice della Strada del 2010 incidenti e morti sono dimezzati sino ai 3.200 del 2014. GIACHINO che ha seguito per conto del Governo a Berlusconi l'ultima riforma del Codice (legge 120/2010) prosegue il suo impegno a favore della vita è della sicurezza dei cittadini e degli automobilisti.

Leggi tutti gli articoli sulla Sicurezza stradale

Autotrasporto

E’ mia convinzione la necessità di una politica industriale del trasporto merci che lo strutturi maggiormente e lo renda competitivo a livello nazionale ed europeo, una politica che rilanci la crescita economica, sviluppi l'efficienza logistica e aumenti la domanda di trasporto per il sistema trasportistico italiano.

E una politica industriale del settore sarà tanto più forte quanto più sarà unito il mondo associativo e migliore il rapporto con la committenza.

Leggi tutti gli articoli sull'Autotrasporto

 

Piano Nazionale della Logistica

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - I edizione

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - II edizione

@MinoGiachino

Foto - Interviste - Video