Home
GIACHINO : Lo SMOG  nel 2017 e’ peggiorato. Non diamo colpa alla siccità. Per ridurre lo smog occorre una azione competente, strutturale e pluriennale, non la schizofrenica improvvisazione. Forti incentivi per sostituire il vecchio parco circolante e le vecchie caldaie.
Rilanceremmo l’economia e ridurremmo l’inquinamento che uccide.
Pensare che Piemonte, Lombardia, Veneto e Emilia Romagna siano l’area più inquinanti dell’Europa fa male, molto male. Perché lo smog uccide. Silenziosamente ma per chi ha problemi di respirazione, per gli asmatici , l’inquinamento accelera malattia e morte. 
Ma i morti non vanno in piazza a protestare. 
Così da anni Governi e Amministrazioni locali non riescono a mettere in moto una politica organica e strutturale . Invece ci si limita a invocare la pioggia ma come è stato detto oggi anche la pioggia non basta più. La cosa più preoccupante che evidenzia gli errori fatti sia dal Governo che dalle Amministrazioni locali e’ che i dati delle emissioni sono ulteriormente peggiorati nel 2017, che presenta i dati più preoccupanti degli ultimi anni.
Torino e’ la Città che sta peggio e nel 2017 e’ quella che ha avuto il maggiore peggioramento . 
Bocciati anche gli inesperti Grillini. Da anni si aspetta la Linea della Metropolitana e a oggi manca ancora il progetto.
Le cause dell’inquinamento derivano dalle centrali termoelettriche o a carbone, dalle vecchie caldaie da riscaldamento , dalle fabbriche e dai trasporti, in particolare dal vecchio parco circolante degli Euro 0,1,2,3,4.
Un’azione organica per ridurre inquinamento e migliorare la qualità della vita dovrebbe prevedere :
 
1)-forti incentivi per sostituire il vecchi parco circolante entro il 15.10.18
2)-forti incentivi per sostituire entro il 15.10.2018 le vecchie caldaie per riscaldamento;
3)-accelerare investimenti per le metropolitane per ridurre il traffico urbano;
4)-protocollo nazionale per la distribuzione delle merci nelle Città da firmare rapidamente con i commercianti, gli artigiani e i corrieri.
 
Con queste azioni oltre a ridurre l’inquinamento in modo strutturale daremmo un contributo importante alla nostra economia.
 
 
Al 2018, per migliorare la nostra qualità della respirazione e della vita, possiamo chiedere che si mettano da parte dilettantismo e una schizofrenica improvvisazione. La competenza e la conoscenza dei problemi sono valori importanti da recuperare in fretta.
 
 
Mino GIACHINO, responsabile nazionale trasporti Forza Italia

 

335.6063313

Trasporti e logistica - Un motore di sviluppo da rilanciare

Trasporti e Logistica sono la terza filiera del nostro Paese, valgono oltre il 10% del PIL italiano e occupano quasi 1 milione di persone. A causa della carenza di infrastrutture e a causa di una organizzazione da riformare oggi la logistica italiana è meno competitiva di quella olandese o tedesca e incide del 20% in più' sui costi del nostro sistema produttivo. Rilanciare la logistica e i trasporti come fattore di competitività e crescita è l'impegno dell'ex sottosegretario ai trasporti.

Leggi tutti gli articoli su Trasporti e logistica

Economia e lavoro a Torino e in Piemonte

Torino e il Piemonte culla della industria e dello sviluppo economico del nostro Paese da anni crescono meno della media nazionale. Torino oggi è al primo posto per disoccupazione giovanile e per numero di cassaintegrati. GIACHINO che per primo nel 2008 lanciò l'allarme inascoltato da Fassino e Chiamparino, prosegue nel suo impegno. Dopo aver fatto la battaglia per porta a Torino l'Authority dei trasporti e perché l'Aeroporto di Torino non venisse declassato dal Governo Renzi ora si batte per la Tav, per il Terzo Valico e per riportare a Torino il Salone dell'Auto e della Tecnica.

Leggi tutti gli articoli su Economia e lavoro

Sicurezza stradale - Un impegno per la vita

L'Italia nel 2002 era al primo posto per incidenti e mortalità sulle strade (7.000 morti). Con due leggi del Governo Berlusconi, la Patente a punti del 2003 e la riforma del Codice della Strada del 2010 incidenti e morti sono dimezzati sino ai 3.200 del 2014. GIACHINO che ha seguito per conto del Governo a Berlusconi l'ultima riforma del Codice (legge 120/2010) prosegue il suo impegno a favore della vita è della sicurezza dei cittadini e degli automobilisti.

Leggi tutti gli articoli sulla Sicurezza stradale

Autotrasporto

E’ mia convinzione la necessità di una politica industriale del trasporto merci che lo strutturi maggiormente e lo renda competitivo a livello nazionale ed europeo, una politica che rilanci la crescita economica, sviluppi l'efficienza logistica e aumenti la domanda di trasporto per il sistema trasportistico italiano.

E una politica industriale del settore sarà tanto più forte quanto più sarà unito il mondo associativo e migliore il rapporto con la committenza.

Leggi tutti gli articoli sull'Autotrasporto

 

Piano Nazionale della Logistica

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - I edizione

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - II edizione

@MinoGiachino

Foto - Interviste - Video