Home

 

       Bartolomeo Giachino                                           

Per rilanciare Torino e il Paese ci vuole molto di più .. lo dice uno che ha portato la Autorità dei Trasporti a Torino e che con il

Movimento SITAV ha salvato la TAV. Senza industria forte non ci riprenderemo . 
 
Vi allego il video di Paolo GRISERI di Repubblica sulla caduta del Diaframma alla Galleria Francese della TAV. La Talpa “Federica”della Società. GHELLA italiana lavora nel cantiere più innovativo del mondo.
Ho provato una emozione fortissima . Una emozione che neanche il grande CAVOUR poté provare perché scomparve quando il Primo Traforo ferroviario del mondo non era ancora ultimato. Gravissima la assenza del Governo Italiano perché il premier Conte non ha voluto problemi coi 5stelle. Meno male che noi con le Manifestazioni SITAV abbiamo convinto la Lega a andare sino in fondo , votando il 7.8 contro la Mozione dei No TAV.
Mino GIACHINO (SILAVORO SITAV )
GIACHINO:Il Ministro dei Trasporti francese riconferma la strategicita’ della TAV e del Corridoio Mediterraneo.Il Tunnel ferroviario più moderno del mondo va avanti dalla parte francese. Dopo il voto del Senato del 7 Agosto verranno sbloccati anche i lavori dalla parte italiana?
 
LA TAV VA AVANTI ORA TOCCA AL GOVERNO GIALLOROSSO DIMOSTRARE
 
che si vuole recuperare il tempo perduto sbloccando i lavori dalla parte italiana.
Giornata importante per le Infrastrutture strategiche europee . Dopo 9 km e’ caduto il diaframma nella Galleria di La Praz.
Il nuovo Tunnel del Moncenisio (la TAV),la Galleria ferroviaria più moderna del mondo, sta andando avanti e le aziende italiane sono in prima fila. 
Anche coloro, come Il Fatto Quotidiano, che avevano negato sempre la esistenza del cantiere ieri hanno potuto constatarne la esistenza e contrare il numero di operai e tecnici che vi lavorano.
Come disse il Prof. Francesco Forte le innovazioni più importanti arrivano dalle guerre, dagli scavi relativi ai Tunnel e dalle spedizioni spaziali. 
Ieri a La Praz e’ caduto il diaframma di uno dei segmenti della Galleria di Base dove correranno i treni merci e passeggeri del futuro. Con quella Galleria l’Italia sarà dentro la rete del futuro.
La talpa Federica ,della Impresa italiana GHELLA, leader mondiale nel settore, dopo aver scavato per 9 metri nelle Alpi francesi e’ sbucata a La Praz. 
La Caduta del Diaframma ha emozionato tutti i presenti . 
Peccato non abbia potuto emozionare il Governo italiano che non è riuscito a trovare il coraggio politico di inviare un proprio rappresentante. 
La preoccupazione di non fare saltare il Governo ha suggerito di evitare contrasti pericolosi. 
Questa vicenda conferma che senza le nostre Grandi Manifestazioni SITAV , non ci sarebbe stato il voto del Senato che il 7 agosto ha bocciato a stragrande maggioranza la Mozione NOTAV .
Dopo l’aumento dei fondi della Unione Europea che di fatto coprirà il 50% dei costi e dopo il voto del Senato il Governo italiano dovrà creare le condizioni per sbloccare i lavori da parte italiana , perché dalla parte francese il giovane Ministro dei Trasporti J.B.Djebbari è’ venuta la conferma che i francesi ritengono strategici sia la linea To-Lione che il Corridoio Mediterraneo. 
E’ ora che il mondo dei trasporti italiano, prendendo spunto dal miglioramento del clima a favore delle Grandi Opere, generato dal Movimento SITAV, ponga la costruzione dei tratti italiani dei Corridoi ferroviari europei perché le rotaie collegate tutte ai nostri Porti consentiranno una maggiore attrazione dei traffici commerciali e una crescita della Logistica e daranno una forte spinta alla crescita della economia e del lavoro.
 
Mino GIACHINO , uno dei Leader SITAV , Con il Ministro J.B.Djebbari al cantiere francese della TAV.
335.6063313
Chiara Appendino: Signora Sindaca Si dimetta per il bene di Torino e per il Suo bene. Firma e fai firmare la Petizione su Change.org
 
Ciao,
La Amministrazione Comunale non solo non ha saputo far uscire Torino il declino che dura da dopo le olimpiadi Invernali del 2006 anzi ,avendo detto No alle Olimpiadi 2026, al Salone dell’auto e alla TAV ci stava penalizzando per sempre. Per fortuna sul,a TAV con la mia Petizione su Change.org che ha superato le 113.550 adesioni e le Manifestazioni SITAV siamo riusciti a salvare l’opera che tra dieci anni porterà a Torino oltre 1 milione di turisti esteri in più. 
Ma la Giunta grillina prosegue imperterrita sulla ZTL allargata e sul resto . 
Ora dopo l’accordo di Governo col PD pare che i due partiti, che si erano odiati a morte , si sono spartite le Città. Torino ai Grillini , Roma al PD. Aspettare il 2021, come  dice qualcuno sperando  che un candidato super sconfigga la Pisano,  vuol dire condannare la Città a altri 2 anni di difficoltà e di stasi economica. La situazione sta peggiorando per il calo delle vendite delle auto prodotte a Torino.
Se si facesse un sondaggio sui titolari degli esercizi commerciali della Città scopriremmo che oltre la metà in questi anni ha visto diminuire il giro di affari e ha tagliato il personale. Oggi ho incontrato un professionista che opera con i Grandi Centri di ristorazione e mi ha parlato di anni difficili da dopo il 2006. Con le nuove misure del traffico la situazione peggiorerà.  
Ma la crisi  ricade anche sulla attività dei consulenti professionali come commercialisti , avvocati etc. 
Quest’anno il PIL di Torino e del Piemonte sarà negativo perché inciderà anche il calo delle vendite delle auto FIAT e Maserati prodotte a Torino.
Torino non può aspettare oltre qualcuno che attui una forte politica di rilancio.
Il declino e’ causato da una debole o scarsa capacità di Governo che presuppone conoscenza dei problemi, capacità di leggere per tempo i cambiamenti e efficienza nel risolverli. Qui si parla da 20 anni di Città della Salute senza ancor aver ben chiaro quando si potranno iniziare i lavori. A Milano invece terminato nel 2015 EXPO si decise di realizzare in quell’area lo HUMAN TECHNOPOLE. Bene nei prossimi mesi verrà realizzato.
Ecco perché la permanenza della attuale Amministrazione non serve a far svoltare la economia cittadina.
 
Firma e fai firmare anche Tu la petizione "Chiara Appendino: Signora Sindaca Si dimetta per il bene di Torino e per il Suo bene." 
Il nostro obiettivo è quello di raggiungere migliaia di firme e abbiamo bisogno del tuo sostegno. Puoi saperne di più e leggere la petizione qui:
 
 
Molte Grazie!
Bartolomeo GIACHINO 
SILAVORO SITAV 
335.6063313
Seguimi su FB e su www.giachinobartolomeo.it
 
 
 
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." />
RispondiInoltra

Trasporti e logistica - Un motore di sviluppo da rilanciare

Trasporti e Logistica sono la terza filiera del nostro Paese, valgono oltre il 10% del PIL italiano e occupano quasi 1 milione di persone. A causa della carenza di infrastrutture e a causa di una organizzazione da riformare oggi la logistica italiana è meno competitiva di quella olandese o tedesca e incide del 20% in più' sui costi del nostro sistema produttivo. Rilanciare la logistica e i trasporti come fattore di competitività e crescita è l'impegno dell'ex sottosegretario ai trasporti.

Leggi tutti gli articoli su Trasporti e logistica

Economia e lavoro a Torino e in Piemonte

Torino e il Piemonte culla della industria e dello sviluppo economico del nostro Paese da anni crescono meno della media nazionale. Torino oggi è al primo posto per disoccupazione giovanile e per numero di cassaintegrati. GIACHINO che per primo nel 2008 lanciò l'allarme inascoltato da Fassino e Chiamparino, prosegue nel suo impegno. Dopo aver fatto la battaglia per porta a Torino l'Authority dei trasporti e perché l'Aeroporto di Torino non venisse declassato dal Governo Renzi ora si batte per la Tav, per il Terzo Valico e per riportare a Torino il Salone dell'Auto e della Tecnica.

Leggi tutti gli articoli su Economia e lavoro

Sicurezza stradale - Un impegno per la vita

L'Italia nel 2002 era al primo posto per incidenti e mortalità sulle strade (7.000 morti). Con due leggi del Governo Berlusconi, la Patente a punti del 2003 e la riforma del Codice della Strada del 2010 incidenti e morti sono dimezzati sino ai 3.200 del 2014. GIACHINO che ha seguito per conto del Governo a Berlusconi l'ultima riforma del Codice (legge 120/2010) prosegue il suo impegno a favore della vita è della sicurezza dei cittadini e degli automobilisti.

Leggi tutti gli articoli sulla Sicurezza stradale

Autotrasporto

E’ mia convinzione la necessità di una politica industriale del trasporto merci che lo strutturi maggiormente e lo renda competitivo a livello nazionale ed europeo, una politica che rilanci la crescita economica, sviluppi l'efficienza logistica e aumenti la domanda di trasporto per il sistema trasportistico italiano.

E una politica industriale del settore sarà tanto più forte quanto più sarà unito il mondo associativo e migliore il rapporto con la committenza.

Leggi tutti gli articoli sull'Autotrasporto

 

Piano Nazionale della Logistica

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - I edizione

Libro di Giachino Bartolomeo - Logistica e Trasporti - II edizione

@MinoGiachino

Foto - Interviste - Video